È una giovane archeologa. Ha studiato all’Università Statale di Milano, dove ha conseguito la laurea magistrale con il massimo dei voti. Carica di attese, ha intrapreso la sua carriera professionale scontrandosi subito con la dura realtà: scarsità di fondi pubblici, normative molto restrittive e in generale poca attenzione per la preservazione del patrimonio artistico-culturale.

Impegnata sempre al massimo su più fronti, tanto che mentre studiava è diventata anche istruttrice di nuoto, non si è lasciata scoraggiare. Il suo vero e unico amore è per il nostro Paese e l’arte, nella quale da sempre si immerge, quasi a perdere la cognizione del tempo.

Oggi si sente davvero se stessa quando è in un museo.  Molto estroversa e decisa, le piace preservare e proteggere le opere e dare supporto a turisti con informazioni utili.  Si muove tra le sale con disinvoltura e sicurezza e cerca di rendere ogni visita un’esperienza unica.

È infine un’ottima accompagnatrice per le persone con disabilità, alle quali riesce a trasmettere tutta la sua passione per l’arte e più in generale per il genio umano capace di creare bellezza.

TRA IL DIRE E IL FARE ECCO CHI C’È DI MEZZOConosci gli altri protagonisti

Le persone che lavorano a Detto Fatto hanno storie appassionanti, come quelle di chi mette il cuore in ciò che fa. Sono storie vere, semplici e a volte complicate, faticose e ricche di speranza, sempre piene di vita.

MIRIANPulizie

STEPHANETrasporti

SIMONEServizi Museali

WILDONServizi Museali

LUIGIServizi alla città

Informiamo che in questo sito sono utilizzati solo “cookies tecnici” necessari per ottimizzare la navigazione; il presente sito può consentire l’invio di “cookies di terze parti”. Non sono utilizzati cookies di profilazione. Puoi avere maggiori dettagli e indicazioni sull’uso dei cookies utilizzati dal presente sito visionando l’informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, anche mediante l’accesso ad altra area o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio un’immagine o un link), ciò comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookies specificati nell’informativa estesa (art. 4.1. Provv. Generale n. 229 dell’8.05.2014 Garante Privacy).