Stephane viene dal Camerun, proprio dalla sua capitale, Yaounde. È arrivato in Italia in aereo, a 24 anni. Aveva in tasca una maturità tecnica, con una specializzazione in idraulica e nel cuore il sogno di poter studiare ancora e tornare un giorno nel suo Paese, che ama tanto e al cui sviluppo vorrebbe contribuire.

Ha sperimentato la durezza delle difficoltà che rischiano di schiacciare i sogni ma ha gli occhi che ridono e un sorriso che illumina le giornate, contagioso e bello come la fiducia che sa trasmettere.

Prima di arrivare a Detto Fatto ha lavorato come muratore e come elettricista per cooperative e piccole imprese edili. Ora coordina le squadre dedicate ai trasporti, accogliendo con grande calore i nuovi colleghi che arrivano da storie simili alle sue.

Li sa gestire con molta competenza ed è per loro un grande esempio di rigore e impegno che mette in tutto quello che fa. Lo dimostra il superamento al primo colpo dell’esame internazionale per diventare “Preposto per i trasporti in conto terzi”: di solito ne passano solo la metà e lui era l’unico straniero tra tutti i candidati promossi.

TRA IL DIRE E IL FARE ECCO CHI C’È DI MEZZOConosci gli altri protagonisti

Le persone che lavorano a Detto Fatto hanno storie appassionanti, come quelle di chi mette il cuore in ciò che fa. Sono storie vere, semplici e a volte complicate, faticose e ricche di speranza, sempre piene di vita.

MIRIANPulizie

GIULIAServizi Museali

SIMONEServizi Museali

WILDONServizi Museali

LUIGIServizi alla città