Detto Fatto partecipa al Premio Angelo Ferro e passa la prima fase di selezione: grazie a tutti i nostri colleghi!

La cooperativa ha partecipato all’edizione 2021 del Premio Angelo Ferro con il progetto “La sfida di riconoscersi RISORSE”. 

Il Premio ricorda la figura di Angelo Ferro – imprenditore, docente e filantropo padovano – e ogni anno assegna un contributo ad Enti promotori di interventi per lo sviluppo dell’economia sociale.

Volevamo soprattutto premiare i nostri colleghi e riconoscere il valore del loro impegno e del loro lavoro. 

Stiamo parlando del gruppo attivo presso l’appalto per la gestione delle docce pubbliche di Milano: durante il lockdown – nella confusione generale, nella paura e nello sgomento di fronte all’inizio del tempo Covid – non si sono tirati indietro e hanno deciso di scoprirsi risorse e mettersi in gioco, permettendo così di mantenere aperto l’unico presidio docce gratuito accessibile in quel periodo a Milano. 

Nessuno dei nostri colleghi si è messo in malattia dall’inizio della pandemia, hanno invece rispettato e fatto rispettare le regole del distanziamento per la prevenzione. Il loro impegno è andato ben oltre gli obblighi contrattuali. Li abbiamo visti ascoltare le paure di chi accoglievano e preoccuparsi per le loro piaghe, anche fisiche, condividendo soluzioni e persino i propri beni. Abbiamo visto un collega donare un paio di scarpe nuove ad un ragazzo arrivato alle docce con i piedi sanguinanti.

Sono lavoratori anche fragili, ma l’incontro con le fatiche di chi ogni giorno usufruiva delle docce, ha permesso loro di intraprendere un percorso di riconoscimento e di coinvolgimento.

Grazie all’attivazione delle risorse personali dei colleghi è stato possibile – non solo tenere aperto in piena sicurezza – ma attivare anche nuovi servizi in risposta a nuovi bisogni: distribuzione abiti e kit di prevenzione, lavanderia, spazio esclusivo dedicato alle donne…

Siamo rimasti sorpresi e allo stesso tempo orgogliosi di aver superato la prima fase di selezione del Premio: tra i 265 partecipanti sono stati scelti 20 progetti e noi eravamo tra questi!

Purtroppo, non siamo risultati tra i cinque finalisti, ma il fatto di essere rientrati nella seconda fase di valutazione, per noi e per i nostri colleghi, è stato un piccolo grande traguardo…

Grazie a tutti!